Smemoranda e la sostenibilità ambientale a Klimahouse 2020

20 gennaio 2020

Smemoranda fa tappa a Bolzano per Klimahouse (dal 22 al 25 gennaio 2020), il salone internazionale dedicato alle tematiche dell’efficienza e della sostenibilità ambientale in edilizia.

All’interno di Isola Ursa, il programma di eventi promossi dall’azienda specializzata nell’isolamento termico e acustico, il condirettore di Smemoranda Nico Colonna porterà il suo contributo in video, presentando ai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado le attività che il brand porta avanti nell’ottica della sostenibilità ambientale.

Da anni Smemoranda è attiva sul fronte ecologico per compensare le emissioni di CO2 causate dalla produzione di diari e agende, piantando centinaia di migliaia di alberi nell’Oltrepò Pavese. Grazie a questo progetto, i diari e le agende di Smemoranda sono gli unici a Emissioni Zero prodotti al 100% in Italia.

diario-smemoranda-2020

Inoltre l’impegno per la salvaguardia ambientale si è tradotto con lo sviluppo di S bag, una nuova linea di borse ecologiche e zaini eco-sostenibili di design, prodotti interamente dal riciclaggio delle bottiglie in PET, e con l’ultima nata, Regeneration, zaini e contenitori eco friendly prodotti con la medesima tecnologia volta a trasformare la plastica da spreco a risorsa.

sbag-borse-ecologiche

A questo progetto si sono aggiunti i prodotti S Paper, agende e taccuini dedicati ai luoghi del mondo a rischio di sparizione, che prestano la massima attenzione all’eco-sostenibilità. I prodotti sono realizzati infatti in rigenerato di cuoio, un materiale naturale ricavato dagli scarti di fibre di pelle bovina, che risolve parte del problema legato alla gestione degli scarti di produzione del cuoio.

s-paper-smemoranda

Insieme a Nico Colonna parteciperanno a Isola Ursa 2020 anche  l’architetto Agenzia Casa Clima Mariadonata Bancher, il giornalista Luca Barbieri, il climatologo Roberto Barbiero, Alessandro Benetton, il glaciologo Christian Casarotto, Gregory Eve, CEO e Co-Fondatore di GreenApes, il professore Lorenzo Giovanni dell’Università di Trento, Stefano Filacord dell’Università di Bolzano, l’ingegnere Salvatore MagliozziSonia Massari dell’Università dell’Illinois e di Roma3, Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana, Radioimmaginaria, network degli studenti in Europa diretto e condotto da ragazzi, Martina Rogato, presidente del Young Women Network, e Riccardo Valentini, Premio Nobel per la Pace nel 2007 per le sue ricerche sul cambiamento climatico.