Smemoranda e Banca Etica: l’intervista a Nico Colonna

1 agosto 2019

Smemoranda e Banca Etica promuovono tra le nuove generazioni  i valori della finanza etica. All’interno del diario Smemoranda 2020 una pagina, disegnata ad hoc da Stefano Tartarotti, racconta ai ragazzi,in forma di divertente storia illustrata perché scegliere pace, ambiente e innovazione, anche in banca.
 
banca-etica-smemoranda
 

Ragazzi vicino alla finanza etica, con Smemoranda

«I giovani vanno aiutati, vanno protetti, vanno valorizzati perché sono il capitale su cui investire. Sia per un soggetto come Banca Etica, sia per tutti gli altri, perché saranno coloro i quali porteranno avanti la società e il mondo. Troppo spesso vengono catechizzati da noi adulti in modo approssimativo e sbagliato. Invece che stargli vicino ed esprimere per loro comprensione, aiutandoli a crescere. Se diamo ai giovani le condizioni per crescere e maturare credo che non mancheranno le belle sorprese da parte loro. Tuttavia l’esempio positivo deve derivare dagli adulti». È con il pensiero finale che Nico Colonna, direttore e storico fondatore di Smemoranda, ci ha trasmesso che vogliamo iniziare questa intervista. Un viaggio tra le pagine dell’agenda più famosa d’Italia, la sua storia e il rapporto con i suoi lettori e utilizzatori più appassionati, i ragazzi.
 
Leggi qui l’intervista completa a cura di Corrado Fontana, giornalista di Valori.it 

nico-colonna-smemoranda
Nico Colonna, direttore di Smemoranda, intervistato dai ragazzi