Gut Edizioni diventa Smemoranda Group

12 aprile 2019

Gut Edizioni cambia e diventa Smemoranda Group.  Un nome che apre una nuova fase per il gruppo, nato nel 1990 come soggetto imprenditoriale per la commercializzazione del diario Smemoranda, e diventato nel tempo una holding composta da sei società: Gut Distribution, Nava Design, Digital Gut, C’Art Group, Crazy Bell e Zelig Media Company.

La nuova denominazione sociale rende omaggio a Smemoranda, la scintilla che ha avviato questo percorso imprenditoriale di successo. Nei suoi primi quarant’anni è stata capace di segnare un’epoca, rivoluzionando il suo mercato ed entrando a pieno titolo tra i brand che hanno lasciato un segno non solo nella storia del design, ma anche nel mondo sociale e commerciale del nostro paese.

La scelta della nuova denominazione mira a rafforzare ulteriormente la grande popolarità del gruppo con l’ambizione di affermarsi non più solo nei mercati storici, ma anche fuori dai confini nazionali.

smemoranda-group-logo

 

Il passaggio di un’icona come Smemoranda dalla prima fase di brand unico al consolidamento in gruppo ha richiesto anche un approccio grafico rispettoso del marchio originario e della sua storia. Per questo il nuovo logo Smemoranda Group ha mantenuto quegli elementi che assicurano una continuità, anche valoriale, con l’identità del marchio: la font grafica, il colore e soprattutto la caratteristica mela tracciata con tratto libero. La mela ruotata di 90° si trasforma nella G della parola Group, a testimonianza di quanto nell’attuale evoluzione permanga del progetto originale.